Categoria: Letteratura

Home / Letteratura
Cardiotossicità e nuove immunoterapie adiuvanti per il tumore mammario, quale sicurezza?
Articolo

Cardiotossicità e nuove immunoterapie adiuvanti per il tumore mammario, quale sicurezza?

Il trattamento con gli inibitori dei check-point immunitari ha rivoluzionato certamente la prognosi di numerose neoplasie, nella fattispecie dei tumori più aggressivi. La storia dell’immunoterapia nel tumore mammario è stata più ostacolata, meno dritta, e certamente più dubbia. Eppure, infine, all’antro delle strategie di trattamento del tumore mammario triplo-negativo in fase precoce, lambisce già il...

Un prezioso focus sul tumore lobulare della mammella: evidenze dallo studio GELATO
Articolo

Un prezioso focus sul tumore lobulare della mammella: evidenze dallo studio GELATO

Ci sono voluti molti anni prima di consolidare l’idea che i tumori lobulari della mammella richiedano studi dedicati. Sino ad ora confusi nel trambusto delle neoplasie duttali infiltranti della mammella, l’entità istologica lobulare è stata oggetto di ampi dibattiti. Eppure, nonostante il riconoscimento univoco della sua istogenesi e patogenesi speciale, ad oggi le considerazioni terapeutiche...

Medicina integrativa, complementare e alternativa, facciamo chiarezza
Articolo

Medicina integrativa, complementare e alternativa, facciamo chiarezza

Le pazienti lo richiedono spesso, e gli oncologi si trovano sovente spiazzati dinanzi al mare magnum delle (in)certezze, a dover affrontare il discorso su strategie non strettamente mediche o non-tradizionali di gestione di alcune condizioni legate alla diagnosi e al trattamento dei tumori. La medicina integrativa e complementare comprende uno spettro diversificato di metodi di...

Il trattamento adiuvante esteso con neratinib nel tumore HER2-positivo, quanto è importante completare un anno di terapia?
Articolo

Il trattamento adiuvante esteso con neratinib nel tumore HER2-positivo, quanto è importante completare un anno di terapia?

Il mantenimento dell’intensità e della densità di dose nei trattamenti oncologici ha un significato prognostico, con un valore particolarmente amplificato nel setting curativo di malattia. Lo stesso vale per il trattamento con neratinib, un inibitore di HER2, che ha dimostrato di impattare sugli outcome di sopravvivenza, in donne che hanno completato le terapie adiuvanti standard,...

Un farmaco target per il trattamento adiuvante in pazienti con mutazione germinale di BRCA
Articolo

Un farmaco target per il trattamento adiuvante in pazienti con mutazione germinale di BRCA

All’ultima edizione del meeting annuale della Società di Oncologia Clinica Americana (ASCO), sono stati presentati per la prima volta i dati dello studio OlympiA. Lo studio di fase 3 randomizzato OlympiA ha arruolato i pazienti con tumore mammario HER2-negativo ed una mutazione germinale del gene BRCA1 o 2, di significato patogenetico.(1) I pazienti sono stati...

Tempistiche nel definire il priority-setting, gli screening oncologici non vanno messi in secondo piano
Articolo

Tempistiche nel definire il priority-setting, gli screening oncologici non vanno messi in secondo piano

Con l’avanzare dell’ondata pandemica, le decisioni cliniche ed organizzative sono state molto difficoltose, necessitate dall’affaccendamento a rinvenire soluzioni rapide ed efficienti per fronteggiare la pressione sanitaria – definendo criteri di priorità per il mantenimento di alcuni servizi oncologici. Come sempre, i primi servizi ad essere sacrificati sono stati quelli della prevenzione prima e secondaria (screening)...

Un nuovo “tentativo” di de-escalation della terapia adiuvante nelle pazienti con tumore mammario HER2-positivo
Articolo

Un nuovo “tentativo” di de-escalation della terapia adiuvante nelle pazienti con tumore mammario HER2-positivo

Pur presentati ai meeting internazionali già da qualche mese, sono stati solo recentemente pubblicati i risultati aggiornati dello studio clinico ATEMPT, un ulteriore tentativo di de-intensificare le terapie oncologiche nella fase adiuvante, per le donne con tumore mammario HER2-positivo.(1) Un piccolo passo in più, nella comprensione dei rischi e delle opportunità nel ridurre l’intensità dei...

La saga della capecitabina post-neoadiuvante nel tumore triplo-negativo
Articolo

La saga della capecitabina post-neoadiuvante nel tumore triplo-negativo

Non ce lo saremmo aspettati fino a qualche anno fa, che un chemioterapico relativamente ‘vecchio’ potesse per lungo tempo mettere in ginocchio, nel dubbio, gli oncologi di tutto il mondo. Molti assunti, invero, e molte interpretazioni. L’introduzione della capecitabina nel setting post-neoadiuvante l’abbiamo accettata un po’ a capo basso, perché in fondo nel contesto di...

Nuovi dati sulle signature genomiche nelle donne premenopausali con tumore mammario operato: è ancora una questione di interpretazione?
Articolo

Nuovi dati sulle signature genomiche nelle donne premenopausali con tumore mammario operato: è ancora una questione di interpretazione?

A inizio marzo 2021 sono stati resi noti i dati di update dello studio randomizzato MINDACT (EORTC 10041/BIG 3-04), la sperimentazione che aveva supportato l’approvazione della signature genomica MammaPrint, nella definizione prognostica delle pazienti con tumore mammario iniziale, negativo ad HER2 e positivo ai recettori ormonali. (1,2) In questo studio, poche pazienti presentavano metastasi linfonodali...

Antracicline o sali di platino nel trattamento neoadiuvante del carcinoma mammario triplo-negativo?
Articolo

Antracicline o sali di platino nel trattamento neoadiuvante del carcinoma mammario triplo-negativo?

Il dibattito sui Sali di platino nel trattamento neoadiuvante del tumore triplo-negativo della mammella, pur all’avanzare di trattamenti innovativi e nuove molecole all’orizzonte, sembra essere un evergreen dell’oncologia. Ci si è a lungo chiesti se l’intensificazione del regime neoadiuvante con i Sali di platino, al backbone di antracicline (ciclofosfamide) & taxani potesse fare la differenza...

  • 1
  • 2
  • 5