Categoria: <span>Letteratura</span>

Home / Letteratura
Comorbilità psichiatriche nelle donne con diagnosi di tumore della mammella, come cambia la gestione oncologica?
Articolo

Comorbilità psichiatriche nelle donne con diagnosi di tumore della mammella, come cambia la gestione oncologica?

Le donne con tumore mammario che presentano comorbilità psichiatriche possono avere un diverso approccio e reazione alla diagnosi di cancro e nella decisione condivisa dei trattamenti oncologici. Un recente studio della Yale University ha analizzato il pattern di decisione clinica delle pazienti con tumore mammario e comorbilità psichiatriche, in merito al tipo di chirurgia oncologica...

La partecipazione dei pazienti agli studi clinici oncologici, una questione di “volere” o “potere”?
Articolo

La partecipazione dei pazienti agli studi clinici oncologici, una questione di “volere” o “potere”?

La partecipazione dei pazienti ai trial clinici è vitale per l’avanzamento delle conoscenze oncologiche, ed il miglioramento delle opzioni terapeutiche. Il contesto ottimale per saggiare l’efficacia e la sicurezza di nuovi farmaci è quello degli studi clinici, in un contesto sperimentale controllato ed eticamente integro. Meglio, se consolidato in studi clinici randomizzati e controllati. È...

Strategie di mantenimento con un regime terapeutico de-intensificato nella prima linea metastatica per le pazienti con tumore mammario, nuove evidenze dall’Oriente
Articolo

Strategie di mantenimento con un regime terapeutico de-intensificato nella prima linea metastatica per le pazienti con tumore mammario, nuove evidenze dall’Oriente

La scelta di una terapia di mantenimento nelle pazienti con tumore mammario, dopo chemioterapia primaria, è un argomento molto dibattuto. Pur basato su evidenze sino ad ora labili, il consensus di esperti concorda sull’offrire una opzione di mantenimento con un regime de- intensificato, sia con endocrino- sia con chemio-terapia, nelle pazienti che ricevono una chemioterapia...

Nella scelta della terapia adiuvante per le pazienti con tumore mammario endocrino-responsivo, vince l’approccio costruito intorno al paziente
Articolo

Nella scelta della terapia adiuvante per le pazienti con tumore mammario endocrino-responsivo, vince l’approccio costruito intorno al paziente

L’ultima edizione del San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS) ha riacceso la discussione intorno all’ utilità clinica delle signature genomiche per guidare la scelta della terapia adiuvante nelle pazienti con tumore mammario ormono-responsivo e negativo ad HER2. L’approccio a questa discussione è spesso conflittuale: da una parte gli “aut aut” -isti, avversativi per natura, che...

Lo sviluppo delle piccole molecole per il trattamento del tumore mammario HER2-positivo è in continua evoluzione: recenti novità nella malattia metastatica 
Articolo

Lo sviluppo delle piccole molecole per il trattamento del tumore mammario HER2-positivo è in continua evoluzione: recenti novità nella malattia metastatica 

Di recente sono stati pubblicati per extenso i dati dello studio NALA1, lo studio che ha portato nel febbraio 2020 all’approvazione FDA per l’utilizzo di neratinib, in associazione a capecitabina, nelle pazienti con carcinoma mammario avanzato/metastatico HER2-positivo dopo due o più precedenti terapie anti-HER2 nella malattia metastatica. NALA è un trial clinico randomizzato di fase...

Nessun progresso senza conflitto: la storia dei farmaci CDK4/6 inibitori nel trattamento adiuvante del tumore mammario è appena cominciata
Articolo

Nessun progresso senza conflitto: la storia dei farmaci CDK4/6 inibitori nel trattamento adiuvante del tumore mammario è appena cominciata

La terapia endocrina rappresenta la pietra angolare per il trattamento del tumore mammario in stadio precoce, positivo ai recettori per estrogeno e/o progesterone. L’utilizzo del tamoxifene e degli inibitori delle aromatasi (con l’inibitore LHRH nelle donne premenopausali) è universalmente indicato a complemento dei trattamenti locali per le donne con tumore mammario endocrino- responsivo, in aggiunta...

Trastuzumab in monoterapia come trattamento adiuvante per il tumore mammario HER2-positivo: pazza idea?
Articolo

Trastuzumab in monoterapia come trattamento adiuvante per il tumore mammario HER2-positivo: pazza idea?

L’utilizzo del trastuzumab in monoterapia od in combinazione con la terapia endocrina, senza chemioterapia, è sovente una opzione terapeutica per i pazienti con tumore mammario avanzato, positivo al recettore HER2.1 Tuttavia, ad oggi, l’indicazione del trastuzumab in monoterapia senza chemioterapia nel trattamento adiuvante del tumore mammario non è generalmente accettata, in assenza di dati robusti...

Tumore della mammella: cosa cambia per le pazienti dopo la diagnosi oncologica?
Articolo

Tumore della mammella: cosa cambia per le pazienti dopo la diagnosi oncologica?

La diagnosi di tumore mammario espone i pazienti e le pazienti a numerosi distress fisico-socio-psicologici. Le implicazioni sociali e psicologiche di una diagnosi oncologica sono spesso sublimate in manifestazioni comportamentali, sia di carattere compensativo sia di carattere restrittivo. L’interpretazione delle conoscenze scientifiche acquisite da fonti terze e da canali ufficiosi – per esempio dal web,...

Tinture permanenti per capelli: quale rischio per il tumore della mammella? Uno studio recentissimo sembra mettere in chiaro la questione
Articolo

Tinture permanenti per capelli: quale rischio per il tumore della mammella? Uno studio recentissimo sembra mettere in chiaro la questione

Si è lungo dibattuto che le tinture coloranti per capelli potessero aumentare il rischio di tumore mammario. Pur in assenza di dati robusti nell’uomo, gli esperimenti su animali hanno dimostrato un possibile ruolo delle tinture per capelli nello sviluppo dei tumori nei modelli di studio, pur non potendosi quantificare né confermare il rischio personale per...